in

Apple sta spingendo il personale a tornare negli uffici tre giorni alla settimana

Mercoledì, l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha chiesto al personale di tornare negli uffici. Ha detto che i dipendenti dovrebbero iniziare a tornare alle loro scrivanie tre giorni una settimana da settembre.

Secondo un rapporto, la società sta spingendo i dipendenti a tornare lunedì, martedì e giovedì. Mentre continuerà la possibilità di lavorare da remoto il mercoledì e il venerdì.

Cook ha detto;

“Stiamo impostando giorni coerenti in ufficio per aiutarci a ottimizzare il nostro tempo per la collaborazione di persona. Alcune squadre dovranno esserci in quattro o cinque giorni alla settimana”.

L’amministratore delegato di Cupertino ha anche citato la disponibilità di vaccinazioni e il calo dei tassi di coronavirus. Alcuni dei dipendenti hanno lavorato dagli uffici dell’azienda in determinati giorni durante la pandemia. Mentre migliaia di loro hanno continuato il loro lavoro da casa.

Apple consentirà inoltre ai suoi dipendenti di lavorare in remoto fino a due settimane all’anno. La pausa consentirà ai dipendenti di “essere più vicini alla famiglia e ai propri cari, gestire viaggi inaspettati, trovare un cambiamento di scenario e una ragione diversa tutta tua”, aggiunge Cook.

Nel giugno 2020 la società aveva chiesto al personale di rientrare negli uffici, come da verbale. Inoltre, il CEO ha definito il ritorno in carica uno sforzo “pilota” che sarà rivalutato nel 2022, secondo il rapporto di The Verge.

Aggiunge inoltre:

“Essendo l’azienda più progressista del mondo, credo che abbiamo l’obbligo speciale di farlo bene. Sono molto entusiasta dell’opportunità che abbiamo di riunirci in modi nuovi e tracciare un nuovo percorso nell’era a venire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *