in

Apple lancerà una serie di nuove funzionalità di accessibilità su iPadOS, iOS e WatchOS

Apple lo farà presto portare aggiornamenti software per persone con disabilità visive, cognitive, uditive e motorie. Il gigante della tecnologia prevede di lanciare funzionalità di accessibilità sui suoi dispositivi, inclusi iPadOS, iOS e WatchOS. Tuttavia, questi nuovi aggiornamenti dovrebbero arrivare entro la fine del 2021.

Le nuove funzionalità si estendono su tutti i suoi sistemi operativi, inclusi iPadOS, iOS e WatchOS, come da Mashable. Il servizio “SignTime” per iOS include funzioni di accessibilità. Questa ultima funzionalità facilita agli utenti la comunicazione con Apple Store e AppleCare tramite un browser web chiamato “Sign Language”.

Inoltre, gli utenti possono utilizzare SignTime per accedere a un interprete del linguaggio dei segni da remoto nel caso in cui vogliano visitare un Apple Store. La società lancerà il servizio il 20 maggio nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Francia. Con il passare del tempo, Apple sta anche pianificando di lanciare questo servizio in altri paesi.

Per non vedenti o ipovedenti, Apple aggiorna iOS con la funzione “VoiceOver”. Il nuovo servizio può identificare la posizione di qualsiasi persona, oggetto e altro input in una foto. Gli utenti possono anche aggiungere le descrizioni delle immagini con l’aiuto della funzione Markup.

Inoltre, i dispositivi di Apple supporteranno anche gli apparecchi acustici bidirezionali. Apple introduce questo servizio per i non udenti o per le persone con disabilità uditiva. L’azienda ha ampliato il proprio indice di personalizzazione Memoji per includere tubi di ossigeno, impianti cocleari e caschi morbidi.

Per iPadOS, il gigante della tecnologia sta portando aiuti per terze parti tracciamento oculare dispositivi. Gli utenti speciali ora possono controllare l’iPad con l’aiuto dei loro occhi. I dispositivi compatibili possono anche tracciare dove qualcuno sta guardando sullo schermo e spostare il puntatore per seguire il suo sguardo. Il servizio di ampio contatto visivo può richiedere un’azione come un tocco sullo schermo.

Per WatchOS, il servizio AssistiveTouch è incluso nelle funzioni di accessibilità. Questa funzione consente agli utenti con differenze degli arti superiori del corpo di godere dei vantaggi dell’Apple Watch senza la necessità del display o dei controlli. Gli utenti possono anche controllare il proprio Apple Watch tramite gesti, stringendo o pizzicando, per navigare nei menu, rispondere alle chiamate, interrompere i timer e altro ancora utilizzando sensori come un accelerometro, un cardiofrequenzimetro e un giroscopio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *