in

Angry IP Scanner Review (2021) per la scansione in rete

A seconda di chi chiedi, potresti sentirlo Scanner IP arrabbiato è uno degli strumenti di scansione IP più popolari sul mercato, preferito dagli amministratori di rete, dagli script kiddie e dai cacciatori di taglie di bug professionisti.

Come puoi immaginare, Angry IP Scanner è uno strumento che ti aiuta a cercare gli indirizzi IP. Questo è abbastanza suggestivo, considerando che lo scopo stesso risiede nel nome stesso degli strumenti; a parte la parte arrabbiata, il nome lo rivela.

Tuttavia, imparerai presto che la scansione degli indirizzi IP non è l’unica utilità di questo strumento. Può anche fornirti una serie di dettagli aggiuntivi sull’host che stai scansionando, come il ping, il nome host, le porte aperte e il server web (se disponibile).

Revisione di Angry IP Scanner

Open source, multipiattaforma

Innanzitutto, vale la pena ricordare che Angry IP Scanner è rilasciato con una licenza open source. GPLv2, per essere più precisi. Ciò implica che puoi scaricarlo, usarlo e persino modificarlo gratuitamente.

Tuttavia, è anche un invito per i principianti a procedere con leggerezza, soprattutto se non comprendono appieno le implicazioni del download e dell’esecuzione di software open source sulle loro macchine.

Andando avanti, Angry IP Scanner funziona come un fascino su tutte le piattaforme popolari tra cui Windows, Mac OS e Linux. Torneremo su questo argomento tra poco, nella sezione dei requisiti di sistema.

Se sei un utente avanzato che conosce la programmazione e non hai paura di sporcarti le mani, puoi anche scaricare e compilare il codice sorgente di Angry IP Scanner da solo.

Requisiti di sistema

Prima di continuare a dettagliare ulteriormente il processo di installazione di Angry IP Scanner, dobbiamo stabilire in anticipo se la tua macchina lo supporta. Detto questo, diamo un’occhiata ai requisiti di sistema di Angry IP Scanner:

  • Sistema operativo:
    • Finestre:
      • 10, 8.1, 8, 7, XP, 2000, ME, 98 (32/64 bit)
    • Mac OS:
      • la versione minima supportata è 10.10 Yosemite
    • Linux:
      • Ubuntu, Debian, Mint, Fedora, RedHat, Mageia, openSUSE (32/64 bit)
  • Spazio di archiviazione:
    • almeno 50 MB di spazio libero su HDD o SSD
  • Memoria:
  • Requisiti software:
    • si consiglia almeno Java / OpenJDK 8, versione 11

Come puoi vedere, non hai bisogno di un supercomputer per eseguire Angry IP Scanner. Se scarichi la versione precedente di Angry IP Scanner (2.21) dal sito Web ufficiale, non è nemmeno necessario installarla.

Inutile dire che è necessario anche un adattatore di rete e che si trova effettivamente sulla rete su cui si desidera eseguire la scansione. Se desideri eseguire una scansione su Internet, avrai bisogno anche di una connessione Internet funzionante.

Installazione di Angry IP Scanner

Distribuire Angry IP Scanner sul tuo PC Windows (scusate, l’abbiamo testato solo lì) è una passeggiata. Nonostante la natura un po ‘tecnica dell’app, installarla non è affatto complicata.

Dopo aver scaricato l’eseguibile del kit di installazione dal sito ufficiale, è sufficiente eseguirlo, concedergli i diritti di amministratore e definire un percorso di installazione sul PC.

Una volta fatto ciò, tutto ciò che devi fare è premere il tasto Installare e attendere il completamento del processo.

Installazione di Angry IP Scanner su Windows

Se scarichi la versione precedente che abbiamo menzionato sopra, l’installazione del programma non sarà affatto necessaria. Devi solo eseguire l’eseguibile e iniziare a utilizzare l’app.

Tuttavia, puoi anche utilizzare il file Utils menu per distribuire le scorciatoie sul tuo sistema, se lo desideri. Controlla la nostra schermata qui sotto se hai bisogno di aiuto per utilizzare il menu.Menu di installazione legacy dello scanner IP arrabbiato

Interfaccia user-friendly

Una volta avviato, sarai accolto dalla finestra principale di Angry IP Scanner e da una schermata di benvenuto con alcuni suggerimenti davvero utili che possono aiutarti a capire meglio questo strumento.

Se non hai bisogno dei suggerimenti, chiudi semplicemente il file Iniziare finestra ed esploriamo lo strumento per un po ‘.

Angry IP Scanner non ha affatto un aspetto moderno. A prima vista, sembra un foglio di calcolo con alcune funzionalità extra qua e là. Tuttavia, quello che stai guardando è uno strumento estremamente potente per l’abbigliamento facile da usare.

Schermata principale di Angry IP Scanner

Se hai un po ‘di esperienza con gli strumenti di rete, non dovresti avere problemi a comprendere l’app e la sua terminologia specifica. In caso contrario, forse non avresti dovuto saltare quella schermata di benvenuto con suggerimenti utili. Meno male che puoi riportarlo indietro premendo F1 sulla tastiera, eh?

Fa quello che dice, senza rabbia

Non vedi l’ora di utilizzare Angry IP Scanner? Bene, quindi tutto ciò che devi fare è dargli un bersaglio e colpire il Inizio pulsante. Puoi scegliere di definire un intervallo di IP, scansionare casualmente in un determinato intervallo o caricare un file di testo contenente indirizzi IP utilizzando il Intervallo IP menù contestuale.

Il tuo nome host viene digitato automaticamente nel campo specifico in modo da poter individuare facilmente il tuo dispositivo tra le macchine che scansionerai. Basta fare un tentativo ed eseguire una scansione utilizzando le impostazioni predefinite per vederlo in azione. Abbastanza veloce, vero?

Il programma dovrebbe visualizzare gli indirizzi IP rilevati, il valore ping, il nome host e le porte aperte. Se non sei soddisfatto dei risultati della scansione, puoi sempre modificare la maschera di rete utilizzando il menu a discesa accanto al pulsante Start.

Fetcher aggiuntivi inclusi

Se hai già letto i suggerimenti utili, buon per te; probabilmente sai cos’è un fetcher e cosa fa. In caso contrario, te lo diremo comunque. Un fetcher ti fornisce dettagli specifici sull’host, sia che tu stia cercando il suo ping, le porte aperte o il nome host.

Inoltre, potresti aver notato che Angry IP Scanner ti fornisce tre fetcher per impostazione predefinita. Pertanto, oltre all’indirizzo IP dell’host, puoi anche vedere quante porte aperte ha, il suo nome host e il valore ping.

Se hai bisogno di maggiori dettagli sull’host, individua il pulsante a destra del file Inizio pulsante e dargli un caloroso clic. Dal menu appena aperto, sarai in grado di scegliere nuovi fetcher per il tuo progetto. Vale a dire:

  • TTL
  • Indirizzo MAC
  • Commenti
  • Porte filtrate
  • Rilevamento web
  • Mittente HTTP
  • NetBIOS Info
  • Perdita di pacchetti
  • Proxy HTTP
  • Fornitore MAC

Seleziona semplicemente quelli che ti interessano e fai clic su Inserisci pulsante (freccia sinistra) per aggiungerli al file Fetcher selezionati elenco. Ora ogni scansione che farai da questo punto in poi restituirà ulteriori informazioni sull’host, secondo la tua richiesta.

Fetcher aggiuntivi di Angry IP Scanner

Esporta i risultati in vari formati

Dopo aver eseguito le scansioni, è possibile salvare i risultati sul PC in modo da poter riprendere facilmente a lavorare sul progetto in un altro momento. L’esportazione dei risultati può essere eseguita utilizzando le funzionalità appropriate nel file Scansione menù.

Se vuoi salvare tutti i risultati, un modo più rapido sarebbe usare il file CTRL + S combinazione di tasti di scelta rapida sulla tastiera. In alternativa, puoi selezionare solo un gruppo di risultati e utilizzare la funzione Esporta selezione nel file Scansione menu per salvare solo gli elementi selezionati.

Angry IP Scanner può esportare i risultati in quattro diversi formati: TXT, CSV, LST e XML. Inoltre, puoi persino caricare file salvati in precedenza sul tuo PC utilizzando il file Carica risultati funzione in Scansione menù.

Menu di scansione di Angry IP Scanner

Bonus: se sei appassionato di annotare cose e gestire elenchi, sarai felice di sapere che Angry IP Scanner ha anche un Preferiti sezione che puoi usare. Seleziona semplicemente gli host che ti interessano e premi CTRL + D sulla tastiera.

Se vuoi vedere il tuo file Preferiti elenco, puoi semplicemente andare a Preferiti -> Gestisci preferiti. Sorpresa, sono tutti lì!

Facile da configurare

Angry IP Scanner è facile da configurare, ma solo se sai cosa stai facendo. È possibile aumentare il ritardo tra i thread di avvio, regolare il numero massimo di thread, cambiare il metodo di ping, eseguire la scansione degli host inattivi, impostare il timeout della connessione alla porta e persino scegliere la lingua del sistema.

La finestra Preferenze di Angry IP Scanner

Per apportare queste modifiche dovrai accedere al file Preferenze finestra nel file Utensili menù. Le impostazioni che puoi regolare sono ordinatamente organizzate in schede e hanno descrizioni abbastanza intuitive, quindi non puoi davvero sbagliare.

È possibile accedere alla finestra Preferenze accedendo direttamente dal menu Strumenti o premendo CTRL + MAIUSC + P sulla tastiera.

Scanner IP intuitivo, leggero ma potente

Tutto sommato, nonostante le sue dimensioni ridotte, Angry IP Scanner è un potente strumento che puoi utilizzare per le valutazioni della sicurezza della rete. Può eseguire la scansione di indirizzi IP, porte, nomi host, indirizzi MAC, informazioni NetBIOS e perdita di pacchetti in modo estremamente rapido.

Angry IP Scanner è dotato di un’interfaccia user-friendly, ma richiede un po ‘di know-how se vuoi essere esperto con esso. Puoi configurarlo facilmente e distribuirlo non richiederà molto tempo.

Ultimo, ma non meno importante, può salvare e caricare i risultati, rendendo estremamente facile inserire uno spillo nei progetti attuali e riprendere a lavorarci in seguito, se necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *