in

Android 12 sta arrivando con una dashboard di gioco per i giocatori

Il gigante della ricerca, Google, ha lanciato la seconda anteprima per sviluppatori (DP2) del suo imminente sistema operativo mobile Android 12. L’azienda ha migliorato la modalità Picture-in-Picture (PiP) con la sua seconda anteprima per sviluppatori (DP2).

Inoltre, la società non solo ha reso le notifiche della schermata di blocco più protette, ma ha anche reso l’applicazione degli effetti grafici senza sforzo. Oltre a questo, il gigante della ricerca ha ulteriormente aggiunto una nuova funzionalità denominata “dashboard di gioco” ad Android 12 DP2.

Secondo rapporti rilasciato da 9to5Google, l’organizzazione sta fornendo una dashboard di gioco ad Android 12. Fornirà agli utenti informazioni e controlli tra cui un collegamento per lo streaming di YouTube e una semplice opzione di acquisizione, tra gli altri.

Secondo la pubblicazione, la nuova funzionalità del dashboard di gioco è inserita all’interno del codice di Android 12, DP2 e per il momento contiene un menu semplice con una raccolta di impostazioni e due grandi quadrati che hanno lo scopo di assistere gli utenti con attività particolari.

Gli utenti potranno accedere a quattro opzioni dalle impostazioni di accesso rapido nella dashboard, tra cui un pulsante Non disturbare, un’opzione screenshot, un’opzione frame al secondo, che non è correlata alla normale esperienza Android, e un opzione di registrazione.

Successivamente, sotto quei quattro pulsanti, ci sono due grandi quadrati. Il quadrato di sinistra viene lasciato vuoto, apparentemente per aiutare a personalizzarlo in base alle loro esigenze. Allo stesso tempo, il quadrato giusto, un rapido accesso al gameplay mobile degli utenti in live streaming su YouTube. Facendo clic su questo quadrato si apre direttamente l’applicazione YouTube per creare un nuovo live streaming mobile.

È interessante notare che questa dashboard di gioco è elencata sotto “com.google.android.systemui” anziché “com.android.systemui”, il che significa che la società intende limitare questa funzione ai suoi smartphone Pixel. Tuttavia, Google non ha detto nulla al riguardo, quindi dobbiamo aspettare che il gigante della tecnologia condivida i dettagli in modo da poter dire qualcosa con sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *