in

Aggiornamento Cardano: l’importanza del tanto atteso hardfork di Alonzo per gli imprenditori

Il team di Input Output HK oggi dettagliata come l’implementazione dell’ultimo hard fork di Cardano, Alonzo, renderà una rete avanzata per aziende e sviluppatori insieme a un nuovo supporto aggiunto per contratti intelligenti.

Spiegando ulteriormente sull’aggiornamento, Michael Peyton Jones, responsabile dell’ingegneria del software presso IOHK, ha scritto in un nuovo post sul blog che l’hard fork prende il nome da Alonzo Church (1903-1995), un matematico e logico con sede negli Stati Uniti che ha lavorato sulle basi dell’informatica teorica.

Secondo Peyton Jones, la rete utilizzerà la “tecnologia combinatore” hard fork, per implementare Alonzo nella rete. Inoltre, l’ingegnere ha rivelato che l’aggiornamento aggiungerà il supporto per “contratti intelligenti e accordi digitali a Cardano” entro quattro mesi entro quest’anno. Ha inoltre scritto:

Aprirà opportunità per aziende e sviluppatori, consentendo la creazione di contratti intelligenti e applicazioni decentralizzate (DApps) per la finanza decentralizzata (DeFi).

Nel marzo di quest’anno, la rete ha implementato il Mary upgrade, che ha consentito la creazione di token unici per le transazioni sulla blockchain di Cardano. Tuttavia, oltre all’introduzione di “metadati della transazione, ” creazione di token nativi, tra le altre caratteristiche, l’ecosistema Cardano mira principalmente a stabilire una base per il supporto degli smart contract.

Inoltre, al fine di soddisfare le “esigenze aziendali”, Alonzo consentirà agli sviluppatori di lavorare con “oggetti da collezione, crowdfunding o aste”.

In precedenza, il CEO di IOHK Charles Hoskinson aveva affermato che Cardano intendeva dare importanza al mercato NFT. All’epoca, ha rivelato che l’aggiornamento non avrebbe portato solo contratti intelligenti alla rete Cardano, ma il team si sarebbe concentrato anche sugli NFT.

Secondo quanto riferito, il team di Cardano ha negoziato con le principali piattaforme focalizzate sulla NFT, con Hoskinson che prevede che in futuro questi progetti che sono tipicamente basati sulla rete Ethereum si sposteranno nell’ecosistema Cardano.


Iscriviti al nostro Newsletter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *