in

62 persone arrestate in Turchia, presumibilmente collegate al colpo alla borsa di Thodex

Poco dopo aver avviato un’indagine contro il famigerato scambio di criptovalute turco, Thodex, la polizia locale ha arrestato 62 persone in relazione alla compagnia.

Allo stesso tempo, i rapporti hanno affermato che il fondatore e CEO dello scambio ha promesso di rimborsare gli utenti e tornare in Turchia per affrontare la giustizia.

62 persone arrestate in Turchia

CryptoPotato ha riportato ieri gli sviluppi provenienti dalla Turchia in cui il terzo più grande scambio di criptovalute aveva chiuso i battenti all’inizio della settimana. Poco dopo, il fondatore e CEO della società avrebbe lasciato il paese e alcune stime affermavano che fosse fuggito con circa 2 miliardi di dollari di fondi dei clienti.

Le autorità locali hanno avviato un’indagine, che ha portato agli arresti di oggi. L’Agenzia statale Anadolu segnalato che la polizia aveva arrestato 62 persone in otto città, compresa Istanbul.

Tuttavia, 16 persone sono rimaste in libertà poiché l’ufficio del procuratore capo aveva emesso mandati di detenzione per un totale di 78 sospetti a causa dei loro presunti collegamenti con lo scambio.

Inoltre, la polizia ha sequestrato una quantità sconosciuta di materiali e documenti digitali. Il regolatore per i crimini finanziari del paese ha anche bloccato tutti i conti bancari con sede in Turchia con qualsiasi affiliazione allo scambio.

Il fondatore sta tornando?

Come accennato in precedenza, Faruk Fatih Ozer, amministratore delegato e fondatore di Thodex, era fuggito dal paese con un massimo di 2 miliardi di dollari. L’avvocato che ha presentato una denuncia penale contro Ozer, Abdullah Usame Ceran, lo ha accusato di “frode aggravata”.

Tuttavia, un Bloomberg copertura ha dichiarato che Ozer aveva rilasciato una dichiarazione da una località sconosciuta che indicava il suo cambio di programma. In esso, il famigerato fondatore dello scambio popolare avrebbe detto che avrebbe rimborsato tutti i clienti.

Inoltre, ha promesso di tornare in Turchia per affrontare la giustizia. Tuttavia, Ozer non è riuscito a specificare la data precisa in cui intende fare l’uno o l’altro.

Questa notizia inquietante per gli investitori di criptovaluta turchi arriva nel mezzo dei tentativi del paese di ridurre il presunto coinvolgimento delle criptovalute in attività illecite. All’inizio di questo mese, il governo ha dichiarato che vieterà agli utenti di utilizzare risorse digitali come strumenti di pagamento a partire dal 30 aprile.

OFFERTA SPECIALE (sponsorizzata)

Binance Futures 50 USDT FREE Voucher: Usa questo link per registrarti e ottenere il 10% di sconto sulle commissioni e 50 USDT quando fai trading con 500 USDT (offerta limitata).

Offerta speciale PrimeXBT: usa questo link per registrarti e inserire il codice POTATO50 per ottenere il 50% di bonus gratuito su qualsiasi deposito fino a 1 BTC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *